Chiamate il ristorante, ordinate la pizza e in circa mezz’ora ve la ritroverete nei pressi di casa vostra grazie a una spedizione tramite drone. Sta accadendo in Russia e, sebbene sia ancora una fase sperimentale, l’idea sembra essere gradita da molte persone.

Il ristorante russo in questione si chiama Dodo Pizza e sabato scorso ha consegnato la prima pizza con un drone nella città di Syktyvkar. Il drone ha tutti gli strumenti necessari e il personale adatto affinché la spedizione venga effettuata senza intoppi: può raggiungere i 40 km/h, trasportare un peso fino a 5 Kg, è dotato di videocamere che trasmettono video monitorati dal responsabile del ristorante, il quale poi chiama il cliente al momento della consegna per assicurarsi che la pizza non approdi nelle mani sbagliate. Una volta che il responsabile, attraverso il collegamento video, vede il cliente uscire fuori casa per prendere la consegna, la pizza viene calata tramite un cavo. Unico problema: questi droni non sono ancora attrezzati per accettare contanti. Quindi, i pagamenti sono effettuati nel momento dell’ordine attraverso una carta di credito. Invece, sono equipaggiati di un sistema anti-furto: se un malintenzionato volesse appropriarsi del drone tirando pesantemente il cavo per la consegna, si attiverebbe un meccanismo di sicurezza che consentirebbe al velivolo a pilotaggio remoto di rilasciarlo immediatamente. Di seguito potete vedere il risultato della prima consegna del ristorante russo.


Negli ultimi anni, stiamo assistendo allo sviluppo di diverse tipologie di droni specializzati in spedizioni. Questa novità fu introdotta principalmente da Amazon, l’azienda americana di commercio elettronico guidata da Jeff Bezos. Ora la consegna tramite droni sembra essere stata presa seriamente in considerazione da diverse aziende, le quali investono sempre più denaro per potenziare i loro servizi. E voi ordinereste una pizza con consegna tramite drone?

Fonte: infowars.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.