Browse Tag

Ray Kurzweil

I robot ci ruberanno il lavoro? Risponde Ray Kurzweil

Ray Kurzweil non è preoccupato dei robot che ruberanno il lavoro

Il processo di automatizzazione del lavoro procede in modo costante. Molte attività, soprattutto quelle più semplici e schematiche, sono sempre più svolte da robot.

Alcuni esperti sostengono che man mano molti lavori scompariranno. Quindi dovremmo far attenzione a non essere sopraffatti da questa continua robotizzazione delle mansioni. Altri, invece, sono più ottimisti. Credono che ci vorrà molto tempo prima che i robot potranno sostituirci completamente nelle nostre attività lavorative.

Nel frattempo, poi, avremmo tutto il tempo di adeguarci e di inventare nuovi lavori, come sostiene il noto Ray Kurzweil, attuale direttore del reparto di ingegneria di Google.
Leggi

Cascata di codice alla Matrix.

L’universo è una simulazione?

Che cos’è la realtà? Per secoli scienziati e filosofi hanno tentato di dare una risposta a questa domanda. Ma tutt’oggi non esiste una definizione univoca di realtà. Non me ne vorranno i grandi scienziati e filosofi, ma per meglio farmi comprendere semplifico il discorso. Considererò la realtà come opposto di fantasia e immaginazione, realtà come tutto ciò che si può vedere, toccare e sentire.

Con l’avvento delle nuove tecnologie digitali, però, il concetto di realtà è diventato ancora più complesso. La realtà è diversa dalla realtà virtuale? La mia identità reale è diversa dalla mia identità digitale? Si può fare davvero una netta distinzione tra mondo reale e mondo digitale? Possiamo affermare che viviamo all’interno di una simulazione? In questo caso, soprattutto per quanto riguarda l’ultima domanda, ci sarebbero pareri discordi.

E proprio riguardo l’ultima domanda, credo sia molto interessante osservare il punto di vista di alcuni grandi esperti dell’innovazione della tecnologia digitale. Mi riferisco a Nick BostromRay Kurzweil, Marvin Minsky e Martin Rees. Tutti loro sono stati intervistati da Robert Lawrence Kuhn in “Closer to Thruth“, un programma televisivo in cui spesso sono invitati i più grandi pensatori del momento.
Leggi

Ray Kurzweil

Ray Kurzweil: l’intelligenza artificiale come “imperativo morale”

Il quantum computing, il mind uploading, l’intelligenza artificiale (IA) e le sue conseguenze per l’umanità sono stati gli argomenti affrontati alla conferenza Exponential Finance organizzata dalla CNBC e dalla Singularity University.

È intervenuto via telepresenza anche il grande inventore, informatico e futurista Ray Kurzweil. Ad un certo punto ha risolutamente dichiarato: “Abbiamo l’imperativo morale di continuare a raggiungere la promessa [dell’intelligenza artificiale] mentre controlliamo il pericolo. Io tendo ad essere ottimista, ma questo non significa che dovremmo essere cullati in una mancanza di preoccupazione.“.

Leggi

Un giocattolo robot offre una matita

Kurzweil: i robot saranno i nostri assistenti personali

Diversi esperti hanno provato a fare delle previsioni sul futuro della tecnologia e quindi anche della nostra società. Ma Ray Kurzweil sembra avere sempre qualche idea con un pizzico di fascino in più rispetto ai suoi colleghi. Dopo averci descritto le sue previsioni per i prossimi 25 anni, Kurzweil ci delizia con altre ipotesi. Noi umani non possiamo leggere 100 milioni di pagine web in pochi secondi: è impossibile, facciamo fatica anche solo a immaginare un compito del genere. Bene, Kurzweil è convinto che questa operazione, in futuro, verrà svolta da robot che ci faranno da assistenti personali. Qui sotto c’è il video in cui spiega meglio il concetto insieme alla relativa trascrizione.
Leggi