Browse Tag

Gerd Leonhard

Gerd Leonhard e il suo rapporto con Facebook

Gerd Leonhard abbandonerà Facebook?

Il futurologo CEO di The Future’s Agency, Gerd Leonhard, ha espresso la volontà di abbandonare Facebook. Per quale motivo? La piattaforma sta diventando sempre più cattiva. Il suo disappunto è dovuto alla raccolta di dati e alla poca chiarezza sulle operazioni per la loro gestione da parte della piattaforma di Mark Zuckerberg. Gerd Leonhard va dritto al punto e ha chiesto l’opinione di tutti coloro che lo seguono per prendere la decisione finale.
Leggi

Gerd Leonhard sul futuro della tecnologia e del lavoro

Gerd Leonhard sul futuro della tecnologia e del lavoro

Il lavoro del futurologo Gerd Leonhard è osservare e dedurre scenari plausibili per il futuro dell’industria, delle organizzazione e anche dei paesi. Non le chiama previsioni. Preferisce adottare il termine “lungimiranza”. Un esercizio che tutti possono fare. Ma secondo lui gran parte delle persone tendono a osservare al 95% di oggi piuttosto che al 95% di domani. Le trasformazioni causate dall’evoluzione digitale toccano tanti diversi settori industriali. Vediamo quali saranno i principali cambiamenti secondo Leonhard.
Leggi

Umanità vs tecnologia: il video di Gerd Leonhard

Il futurista, autore e CEO di The Futures Agency Gerd Leonhard è stato inserito da Wired nella classifica delle 100 persone più influenti in Europa (2015). Si concentra sui temi del futuro della tecnologia e dell’umanità, della trasformazione digitale, dei big data, dell’automazione, dell’intelligenza artificiale, della robotica, del marketing, della cultura, del turismo e dei servizi bancari e finanziari.

In uno dei suoi ultimi video ha spiegato brevemente perché e come la tecnologia, soprattutto quella digitale, stia cambiando le nostre vite. C’è una frase che può sintetizzare l’intero contenuto del video: “L’umanità cambierà più nei prossimi 20 anni rispetto ai 300 anni precedenti.“. Di seguito ho inserito anche una trascrizione per chi ha più difficoltà con l’inglese. Buona visione!


Gerd Leonhard: “Siamo a punto di svolta nella storia: l’umanità cambierà più nei prossimi 20 anni rispetto ai 300 anni precedenti. La tecnologia ora è il fattore determinante della nostra società. Siamo stati in grado di viaggiare virtualmente verso i posti più meravigliosi direttamente dal nostro soggiorno o utilizzando un dispositivo mobile.

Miliardi di dispositivi negli oggetti saranno connessi all’internet delle cose. Presto la tecnologia si muoverà dentro di noi diventando parte di noi. Le nostre lenti a contatto saranno connesse ad internet e ci aiuteranno a ridurre il nostro colesterolo. La vita sarà incantevole, abbondante, piena di possibilità. Cosa potrebbe essere migliore? Perché lo sappiamo, vero, che ciò che ci rende umani non cambierà mai.

Lo so cosa stai pensando: la connettività è come l’ossigeno, ne abbiamo bisogno per vivere. Anche al prezzo di perdere la nostra privacy? La tua auto connessa, il tuo frigo intelligente, i tuoi dispositivi indossabili parleranno con il tuo dottore e con la tua compagnia di assicurazione. In effetti, i dati sono il nuovo petrolio. Questi cambiamenti esponenziali sono inarrestabili. Gli uomini e la macchine convergeranno. Stiamo per trascendere l’umanità: è inquietante o utile? È il paradiso o l’inferno? Cosa significherà essere umani in un mondo dove tutti avranno bisogno di essere migliorati o aumentati dagli algoritmi?

Entro il 2027 probabilmente i computer raggiungeranno l’abilità del cervello umano. Forse raggiungeranno anche un certo tipo di consapevolezza o di intelligenza emozionale. Sì, l’intelligenza artificiale e il cognitive computing sono incredibilmente potenti, ma se non siamo riusciti a considerare una conseguenza non voluta, qualcosa come l’esplosione di intelligenza, questi progressi potrebbero essere più pericolosi delle armi nucleari.

Perché dovremmo aspettarci che i robot o l’intelligenza artificiale condivideranno o anche capiranno i valori umani, l’etica e le emozioni? La tecnologia non ha etica, ma il futuro dell’umanità dipende da essa. Abbiamo bisogno di spendere lo stesso tempo sulle norme nei valori nel contesto di quanto lo spendiamo sulla tecnologia. Dopo tutto, il futuro non è solo qualcosa che ci accade, il futuro è qualcosa che noi creiamo. Sei pronto per l’impatto del tuo futuro? Vieni con me e vediamo dove la storia ci porterà prossimamente!”


Mi piace l’approccio di Gerd Leonhard nel raccontare la trasformazione e l’evoluzione digitale che stiamo vivendo. Nelle sue parole c’è l’entusiasmo di Ray Kurzweil e di Lawrence Krauss, ma anche la prudenza verso eventuali problemi come quella di Nick Bostrom e di Roman Yampolskiy. Credo sia il modo giusto di descrivere e spiegare i temi e le conseguenze dello sviluppo dell’intelligenza artificiale, della robotica, del transumanesimo e di qualsiasi altra tecnologia digitale dall’enorme impatto sociale: un giusto equilibrio tra le grandi opportunità e i possibili rischi.

Il video risale a maggio scorso ma ultimamente, grazie anche alla crescita dell’interesse verso questi argomenti, l’ho visto condividere su diverse piattaforme social. Credo che valga la pena seguire Gerd Leonhard sperando di poter vedere altri video come questo e altri video dove magari potremo scendere più nei dettagli. Per sapere altre informazioni su di lui, puoi dare uno sguardo su futuristgerd. Siamo pronti per l’impatto del nostro futuro? Speriamo di si!