Browse Tag

Edward Snowden

Immagine stilizzata di Edward Snowden con la scritta "Hope" (Speranza)

Nuovo lavoro per Snowden: proteggere i giornalisti dalle spie

Circa 4 anni dopo lo scandalo Datagate, Edward Snowden ha deciso di passare alla fase successiva del suo lavoro. Il suo obiettivo ora è trovare una soluzione al problema della sorveglianza di massa. In particolare, sta concentrando i suoi sforzi sul come proteggere i giornalisti e le persone dalle spie.

Non possiamo pretendere che i reporter o chiunque abbia informazioni importanti debbano smanettare con programmi di crittografia. Quindi Snowden si chiede: “Come possiamo preservare la riservatezza in questo nuovo mondo, quando è più importante che mai?
Leggi tutto

Edward Snowden in un'immagine

Snowden su Donald Trump e il futuro della privacy

Come agirà il neoeletto presidente americano Donald Trump nei confronti della protezione della privacy? Quale sarà il suo rapporto con la NSA (National Security Agency)? Edward Snowden ne ha discusso in una videoconferenza organizzata da Start Page, il motore di ricerca che si considera l’unico a garantire davvero la privacy.

Snowden è sembrato abbastanza ottimista sul futuro della privacy. Ha detto che non bisogna preoccuparsi troppo di Trump perché i cambiamenti nascono dall’azione delle persone.
Leggi tutto

La cover antispionaggio progettata da Snowden.

Snowden progetta una cover anti-spionaggio per smartphone

Una buona notizia per i giornalisti che lavorano con l’iPhone, soprattutto all’estero. Edward Snowden è tornato a parlare di sorveglianza digitale, in particolare di sorveglianza di smartphone applicata attraverso lo sfruttamento delle onde radio. L’ex dipendente della NSA (National Security Agency) sta lavorando a una soluzione insieme all’hacker americano Andrew “Bunnie” Huang: si tratta di una cover per iPhone che svolge funzioni di sicurezza.
Leggi tutto

Un'immagine di Edward Snowden

Edward Snowden chiede più protezione per i whistleblower

Edward Snowden ha chiesto una maggiore tutela giuridica per i whistleblower, ovvero per coloro che denunciano azioni illegali compiute da aziende od organizzazioni per le quali lavorano. L’ex tecnico della CIA e dell’NSA (National Security Agency) ha rilasciato alcune dichiarazioni al Guardian e ha spiegato che negli USA non ci sono le condizioni necessarie affinché un lavoratore possa segnalare alle autorità gli atti illeciti del proprio datore di lavoro senza che vi siano conseguenze negative.

Denunciare le illegalità attuate dall’azienda o dall’organizzazione per cui si lavora dovrebbe essere considerata come la cosa giusta da fare. E invece molto spesso è il contrario. Non è facile, è vero. Spesso le società, soprattutto quelle che godono di un certo potere, ne approfittano. Schiacciano i diritti del lavoratore sapendo che una sua reazione potrebbe costargli il posto.

Edward Snowden ha evidenziato questi aspetti negativi. Il lavoratore non deve essere punito per aver fatto la cosa giusta, ma deve essere premiato, o perlomeno riconosciuto come una persona che ha
Leggi tutto