Browse Category

Transumanesimo

Ben Goertzel

Ben Goertzel sull’arrivo della superintelligenza artificiale

Stavolta a rispondere alle domande sull’eventuale sviluppo di una superintelligenza artificiale è Ben Goertzel. Esperto in intelligenza artificiale (IA) e scienza cognitiva, Ben Goertzel ha espresso le sue idee attraverso l’intervista di Big Think.

Quale potrebbe essere il potenziale negativo della superintelligenza artificiale? Una volta che l’IA supererà quella umana (singolarità), otterremo dei vantaggi o ci farà fuori perché ci considererà una specie stupida e pericolosa per la Terra?

Secondo Goertzel, il progresso ci aiuta fin quando non ci uccide. La paura di un’IA malevola non può comunque fermarci dal continuare il nostro percorso verso l’innovazione.
Leggi

La grande sfida del futuro della privacy

Gerd Leonhard: seconda lettera aperta alla partnership sull’IA

Il futurista Gerd Leonhard è tornato a parlare della partnership sull’IA (intelligenza artificiale) che si è costituita di recente. Aveva già scritto una lettera aperta descrivendo la sua opinione in merito. Ora la partnership ha dei nuovi membri, un consiglio d’amministrazione e la Apple si è unita al gruppo.

Considerate queste novità, Leonhard ha deciso di pubblicare una seconda lettera aperta alla partnership. La puoi leggere qui sotto.
Leggi

Sophie Morgan

Sophie Morgan e la sua esperienza con l’esoscheletro Rex Bionics

Al momento, gli esoscheletri permettono a una persona paralizzata di rimanere in piedi e di camminare. Un risultato non da poco, anche se i costi sono ancora alti e molte di queste macchine sono in fase di sperimentazione. Ma chi ha avuto la fortuna di provare un esoscheletro ha visto la sua vita cambiare in modo positivo.

Sophie Morgan, 31 anni, artista, modella e presentatrice ha condiviso la sua esperienza con l’esoscheletro della Rex Bionics. Per Sophie Morgan poter tornare a camminare era un sogno.

Ora quel sogno è diventato realtà! Rex ha cambiato la mia vita.
Leggi

"All can you eat Data"

Gerd Leonhard: obesità digitale o anoressia analogica?

Il futurista Gerd Leonhard ha pubblicato un altro estratto dal suo nuovo libro “Technology Vs Humanity“, espandendolo e adattandolo. Stavolta ha rivolto la sua attenzione sulla questione dei dati. Ne produciamo in enormi quantità ogni anno che passa attraverso la navigazione sul web, le app, gli abbonamenti online e così via.

E i big player non si lasciano sfuggire quest’occasione per conoscerci meglio e offrirci pubblicità mirate. Secondo Gerd Leonhard, infatti, i dati sono il nuovo petrolio. Vediamo cosa intende con il binomio obesità digitale e anoressia analogica.
Leggi

Interfaccia cervello-computer wireless

Sviluppata interfaccia cervello-computer wireless

Gli scienziati della Utrecht University (Olanda) hanno sviluppato la prima interfaccia cervello computer che funziona in modalità wireless. Il sistema, che necessiterà di ulteriori miglioramenti, procurerà diversi vantaggi per i pazienti che non riescono a comunicare verbalmente. Ma non è mancata nemmeno qualche critica.

L’interfaccia cervello-computer wireless è stata testata su una donna di 59 anni che ha preferito non rivelare il suo nome. La donna ha la sclerosi laterale amiotrofica (SLA) e vive con la sindrome del chiavistello: è cosciente, ma non può né parlare né muoversi a causa della paralisi dei muscoli volontari. Non può respirare da sola: ha bisogno di una macchina che pompa aria nei suoi polmoni e di un’assistenza costante.

Il dispositivo wireless potrebbe restituirle un po’ di autonomia e soprattutto la possibilità di comunicare meglio.
Leggi