Browse Category

Stampa 3D

Una mano trasparente stampata in 3D con una stampante di Formlabs

4 applicazioni di IA che potenziano la stampa 3D

La stampa 3D richiede il controllo di numerose e complesse variabili per ottenere un livello accettabile di precisione.

L’intelligenza artificiale (IA) può fornire un supporto a questo processo. Grazie alla progettazione generativa e al collaudo nella fase di pre-fabbricazione, sale il livello di efficienza della stampa e si riducono i costi.

Scopriamo allora 5 applicazioni di IA che potenziano la stampa 3D, in particolare quella additiva.
Leggi

Simulazione di intervento chirurgico grazie alla stampa 3D

Nel futuro della chirurgia c’è anche la stampa 3D

La stampa 3D non è una rivoluzione mancata. La stampa 3D è una rivoluzione in corso. Una delle innovazioni apportata da questa tecnologia la stiamo riscontrando nell’ambito medico. In particolare, la stampa 3D si sta rivelando molto utile nella costruzione di modelli di organi e parti del corpo umano. Questi modelli consentono ai medici di studiare meglio i casi clinici e il modo di operare chirurgicamente.

Peter Weinstock, direttore del Pediatric Simulator Program del Boston Children’s Hospital, ha spiegato e mostrato i vantaggi di questa opportunità. Forse è uno dei migliori interventi fatti finora che illustrano al meglio una delle potenzialità della stampa 3D.
Leggi

Bill Nye

Bill Nye sul futuro della stampa 3D

Il noto divulgatore scientifico Bill Nye ha descritto la sua visione sul futuro della stampa 3D. Sostiene che la stampa 3D ha ancora molto da offrirci e che cambierà totalmente le nostre abitudini.

Ne ha parlato in un’intervista di Big Think. Qui sotto trovi il video e la traduzione. La stampa 3D è una tecnologia affascinante per quello che fa, ma anche per quello che potrà fare tra diversi anni.
Leggi

4 domande etiche sulla Quarta Rivoluzione Industriale secondo il World Economic Forum

4 domande etiche sulla Quarta Rivoluzione Industriale

L’evoluzione digitale prosegue in modo costante. Facciamo progressi nell’informatica, nella robotica, nell’intelligenza artificiale (IA), nella biologia e nella genetica. Siamo sempre più dentro la cosiddetta Quarta Rivoluzione Industriale. Le innovazioni in questi settori fanno sperare nella cura di malattie e nel miglioramento della qualità della vita.

Tuttavia, nessuna tecnologia è neutrale. Siccome è in ballo il nostro futuro, conviene fare le mosse giuste.

In che modo?

Abbiamo bisogno di una governance, una gestione, che prenda in considerazione tutti i problemi derivanti dallo sviluppo e l’uso di tecnologie avanzate. Questa governance potrebbe essere creata attraverso la collaborazione tra soggetti pubblici e privati. Oppure attraverso la collaborazione di comitati specifici per ogni settore.

E abbiamo bisogno del discorso pubblico. Il World Economic Forum (WEF) suggerisce di incentrare la discussione su 4 domande etiche.
Leggi

Kevin Kelly

Kevin Kelly: il futuro sarà accesso, non possesso

Proprietari di nulla, ma con accesso a una miriade di servizi. Così sarà il nostro futuro secondo Kevin Kelly, studioso della cultura digitale, co-fondatore di Wired e della prima Hackers Conference del 1984, e uno dei primi ad aver avuto a che fare direttamente con la realtà virtuale.

Kevin Kelly ha descritto questo stralcio di futuro nel suo ultimo libro: “The Inevitable: Understanding the 12 Technological Forces That Will Shape Our Future“. Qui l’esperto delinea 12 trend tecnologici che stanno già modificando le nostre attività in diversi contesti e che tra 30 anni trasformeranno completamente le nostre vite.

Ho trovato un estratto interessante del libro e l’ho riportato nel blog: è la parte in cui Kevin Kelly descrive un futuro dove il concetto di proprietà è del tutto diverso da quello che abbiamo ora. Fa prima una premessa: ci spiega in generale perché ci sarà questo cambiamento. Poi fa un esempio: delinea quella che sarà il modo di vivere di un lavoratore tra 30 anni mettendosi nei suoi panni.
Leggi