Grafico che mostra una frequenza cardiaca che al centro ha la forma di un cuore

7 applicazioni innovative dell’IA in medicina

Anche nel settore della medicina l’intelligenza artificiale (IA) ha un enorme potenziale di innovazione. Il settore sanitario, nei prossimi anni, subirà importanti trasformazioni. L’IA potrà aiutare i medici a pianificare trattamenti e a trovare le migliori soluzioni per i pazienti. Potrà fornire un prezioso supporto in quelle attività ripetitive e monotone in modo che medici e infermieri potranno concentrarsi solo sul loro lavoro. La raccolta, l’analisi e l’organizzazione dei dati clinici saranno attività svolte esclusivamente dalle macchine.

Alcune aziende hanno già compreso che il futuro della medicina avrà sempre più a che fare con l’IA. Il mercato è in continua espansione, numerose società e startup stanno nascendo in questo settore. Diamo un’occhiata a 7 aziende che con le loro applicazioni stanno tentando di democratizzare l’uso dell’IA nell’ambito medico.

 

Google DeepMind Health

Anche in questo settore è presente Google. I suoi ricercatori, poco tempo fa, hanno lanciato il progetto DeepMind Health. I sistemi di IA sono in grado di estrarre le cartelle cliniche per offrire servizi sanitari migliori in tempi più rapidi. DeepMind è in grado di processare centinaia di migliaia di informazioni mediche in pochi minuti.

Anche Verily, il ramo di Google che si occupa di scienza della vita, sta lavorando al progetto chiamato Baseline Study per la raccolta di dati genetici. Lo scopo è quello di adottare alcuni degli algoritmi di Google per analizzare ciò che permette alle persone di essere in buona salute. Per questo progetto i ricercatori usano anche tecnologie per il monitoraggio di malattie, come ad esempio delle lenti a contatto intelligenti per misurare il livello di zucchero nel sangue.

 

WatsonPaths di IBM

IBM Watson ha lanciato il progetto WatsonPaths in collaborazione con la Cleveland Clinic Lerner College of Medicine of Case Western Reserve University. Il progetto prevede l’uso di 2 tecnologie informatiche cognitive che possono essere adottate dall’IA di Watson. Queste permettono ai medici di prendere decisioni informate e accurate in modo più rapido e di raccogliere dati dalle cartelle cliniche elettroniche.

 

CareSkore

La startup di Chicago CareSkore offre servizi di analisi predittiva basati sul cloud per i sistemi sanitari e le organizzazioni dei medici. Attraverso l’algoritmo Zeus e in base alla combinazione di dati clinici, demografici e comportamentali, CareSkore può calcolare la probabilità di riammissione in ospedale di un paziente. Grazie a questi dati, gli ospedali possono migliorare la qualità di assistenza e i pazienti possono avere un quadro migliore della loro salute.

 

Zephyr Health

Nel 2011 William King presentò Zephyr Health per aiutare le aziende a migliorare la ricerca e a ridurre i tempi per introdurre le loro terapie sul mercato. La startup combina database, algoritmi di apprendimento automatico e sistemi di visualizzazione di grandi quantità di dati per supportare le aziende sanitarie nell’avere un resoconto immediato delle informazioni a disposizione. In questo modo, Zephyr Health contribuisce nella ricerca di medici migliori e di terapie efficaci in tempi più brevi.

 

Oncora Medical

La startup di Filadelfia Oncora Medical offre supporto alla ricerca sul cancro e sul suo trattamento. Uno dei suoi cofondatori, David Lindsay, durante i suoi studi presso l’Università della Pennsylvania si accorse che gli oncologi non possedevano un database digitale per raccogliere le cartelle cliniche elettroniche. Quindi decise di rimediare sviluppando una piattaforma per l’analisi dei dati che potesse aiutare i dottori a progettare i trattamenti per i pazienti.

 

Sentrian

La startup Sentrian ha l’obiettivo di portare la comunità medica nel futuro. Un futuro in cui gli algoritmi riusciranno a dire alle persone che si ammaleranno prima ancora che avvertiranno i sintomi. Al momento è concentrata nell’eliminare tutti i ricoveri ospedalieri evitabili attraverso il monitoraggio della salute del paziente da remoto.

Il processo è diviso in due fasi. Nella prima fase vengono raccolti i dati sulla salute dei pazienti attraverso dei biosensori. Nella seconda fase questi dati vengono analizzati dall’IA che dopo si dedica al costante monitoraggio per rilevare anche il minimo segnale di un problema imminente.

 

CloudMedX Health

Si tratta di una startup che si trova nel cuore della Silicon Valley che adotta l’analisi predittiva per ottimizzare i servizi per i pazienti e i risultati finanziari. CloudMedX adotta algoritmi, apprendimento automatico ed elaborazione del linguaggio naturale per generare intuizioni cliniche in tempo reale. Questa tecnologia aiuta medici e infermieri e individuare con precisione i rischi a cui vanno incontro i pazienti.

Il cofondatore e CEO Tashfeen Suleman ha dichiarato: “La nostra piattaforma genera intuizioni cliniche fondamentali per i pazienti in ogni ambito di cura che sono fruibili e misurabili in termini di impatto.”. E ha aggiunto: “Stiamo lavorando su soluzioni all’avanguardia usando la medicina basata su prove e l’intelligenza artificiale clinica per migliorare gli appuntamenti clinici.”

 

Sempre più IA nella medicina

Questi erano solo alcuni esempi di applicazioni innovative di IA in ambito medico. Ma è evidente che il settore sanitario sta subendo una trasformazione grazie a questi strumenti digitali che migliorano ogni anno che passa. Strumenti che facilitano il lavoro degli operatori sanitari e che in futuro faranno la differenza anche nella ricerca medica.

Avremo sempre più a che fare con robot radiologi per la diagnosi delle malattie, di macchine in grado di effettuare operazioni di telechirurgia e di sistemi di intelligenza artificiale per rilevare le cellule tumorali.

Difficile immaginare una completa sostituzione di medici e infermieri da parte di robot e intelligenze artificiali. Molto più probabilmente assisteremo a una collaborazione uomo-macchina sempre più stretta e diffusa. Lo riscontreremo, in particolare, nelle future applicazioni chirurgiche basate su dati, robot e IA.

Questa collaborazione, soprattutto in ambito medico, ci permetterà di ottenere ottimi risultati. Ma sistemi di questo livello necessiteranno anche di tecnologie per la sicurezze davvero efficaci. I dati clinici dei pazienti dovranno essere protetti in modo opportuno per tutelare la loro privacy e la loro salute. Per questo motivo lo sviluppo di sistemi di IA in ambito sanitario sarà tanto importante quanto lo sviluppo di sistemi digitali per la sicurezza dei dati.


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.