Offset: il programma della DARPA per controllare gruppi di robot in tempo reale

OFFSET: la DARPA vuole controllare grandi gruppi di robot

Droni e veicoli autonomi sono molto utili nel raggiungere luoghi difficilmente accessibili. In ambito militare ciò è cruciale per portare a termine le missioni di ricognizione e di sgombero degli ostacoli che bloccano le strade. Ma queste tecniche potrebbero avere più valore se i veicoli autonomi e i droni potessero essere controllati a gruppi di dozzine, se non centinaia, nello stesso momento. La DARPA (Defense Advanced Research Project Agency) sta pensando proprio a questa possibilità.

Avere un numeroso gruppo di robot sotto controllo in aree sconosciute significherebbe avere maggiore supporto per l’approvvigionamento, la mappatura e la difesa. Il programma a cui sta lavorando la DARPA si chiama OFFSET (OFFensive Swarm-Enabled Tactics). Tale programma permetterà all’agenzia americana di gestire e interagire con “sciami” di macchine in modo istantaneo. I robot così potranno adeguarsi in ambienti dinamici.

 

Dettagli sul programma OFFSET

Secondo la DARPA, il programma OFFSET aumenterà l’efficacia delle piccole unità di combattimento che operano nei territori urbani. I gruppi di robot miglioreranno la protezione delle forze armate, la potenza di fuoco, la precisione, l’intelligenza, la sorveglianza e le capacità di ricognizione.

Il responsabile del programma, Timothy Chung, ha dichiarato: “Con le tecnologie e le tattiche da sviluppare sotto OFFSET, prevediamo di raggiungere una comprensione più profonda di come un grande numero di robot di terra e di aria sempre più autonomi possano essere sfruttati a beneficio dei soldati urbani.“.

Il nostro obiettivo è di fornire gli strumenti per generare rapidamente tattiche di sciame, valutare quelle tattiche di sciame per l’efficacia e integrare le migliori tattiche di sciame in operazioni sul campo. Se avremo successo, questo lavoro potrebbe anche portare a nuove capacità scalabili e dinamiche sul campo di battaglia, come la percezione distribuita, comunicazioni robuste e resilienti, informatica e analisi diffuse e comportamenti collettivi adattivi.

Per raggiungere questi obiettivi, il programma OFFSET mira a creare un ecosistema attivo di sviluppo di tattiche di gruppo e un supporto all’architettura di sistemi aperti. Gli elementi su cui si baserà sono diversi.

  1. Un’interfaccia avanzata uomo-sciame robotico che consentirà di monitorare e gestire centinaia di macchine autonome in tempo reale. Per il programma verranno adottate diverse tecnologie innovative, come realtà aumentata, realtà virtuale, controlli vocali e gestuali, eccetera. OFFSET includerà anche una grammatica specifica che consentirà azioni e reazioni dinamiche sul campo da parte dei robot.
  2. Un ambiente virtuale da supporto a un gioco tattico basato sulla robotica degli sciami. Attraverso il gioco, i soldati potranno esplorare e sviluppare nuove tattiche per verificare quale potrebbe funzionare meglio su varie piattaforme autonome del mondo reale.
  3. Uno scambio di tattiche di robotica di sciame attraverso una community. Questo portale ad accesso limitato ospiterà app per aiutare i partecipanti alla progettazione di tattiche di sciame e a combinare comportamenti collettivi ed algoritmi.

A quanto pare il programma OFFSET non avrà una fine ben definita. Porrà le basi per la creazione di una comunità dove, con la sperimentazione e il feedback dei militari, si punterà a una crescita costante dei robot autonomi.

 

Robot autonomi, robot killer?

Le tecnologie del programma OFFSET verranno progressivamente dimostrate attraverso esperimenti con piattaforme autonome aeree e terrestri. I test permetteranno di ottenere informazioni sull’efficacia in termini di dimensioni degli sciami, percentuale di piattaforme aeree o terresti e durata delle missioni. Con l’analisi di questi dati, le tecnologie verranno migliorate e potenziate ulteriormente. E forse un giorno verranno adottate in aree di guerra.

Siamo interessati allo sviluppo agile di pratici sistemi di sciami, cosicché in futuro gli operatori avranno gli strumenti necessari per superare e sovraperformare gli avversari urbani“, ha detto Chung.

La robotica degli sciami sta trovando sempre più spazio nei laboratori scientifici in tutto il mondo. La coordinazione e la gestione intelligente di gruppi di macchine potrà dimostrarsi utile in diversi settori. Ovviamente non poteva mancare quello militare: qui la DARPA propone innovazioni davvero incredibili per poter affrontare il futuro della guerra.

Saranno questi i veri robot killer, non macchine che prenderanno coscienza della loro condizione e che ci elimineranno. Robot usati dall’uomo per missioni militari. Certo, ci sono anche missioni di salvataggio e di esplorazione. Ma un robot armato è un robot che può uccidere, soprattutto se è sotto i comandi di un essere umano.

Fonte: Darpa
Foto: Flickr


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.