La NSA recluta tramite Twitter

Reuters / Dado Ruvic

Il 5 maggio scorso la  NSA ( National Security Agency ) ha trasmesso un messaggio incomprensibile attraverso il suo profilo Twitter che ha incuriosito moltissime persone. Sembra un tentativo per cancellare, almeno in parte, l’immagine negativa che l’agenzia ha mostrato negli ultimi tempi dopo lo scandalo Datagate. Avrà funzionato? Forse lo scopo era duplice.

Improvvisamente, nel flusso di comunicazione di Twitter compare un messaggio della NSA apparentemente indecifrabile. Era rivolto soprattutto ad analisti e crittografi, i quali hanno seguito i successivi aggiornamenti riguardo la vita e il lavoro all’interno dell’agenzia americana. Ogni lunedì la NSA comunicherà attraverso Twitter per fornire informazioni circa i requisiti che un cittadino deve possedere per entrare a far parte del team dell’agenzia governativa. A quanto pare, la decodifica non è stata molto complicata: si è trattato di una decifrazione attraverso la sostituzione di lettere con un cifrario fisso. Insomma, una forma di recruitment inusuale per un’agenzia del governo.

tpfccdlfdtte pcaccplircdt dklpcfrp?qeiq lhpqlipqeodf gpwafopwprti izxndkiqpkii krirrifcapnc dxkdciqcafmd vkfpcadf. #MissionMonday #NSA #news
— NSA (@NSACareers) 5 Maggio 2014

Sicuramente, grazie a questo tipo di comunicazione, la NSA ha catturato l’attenzione di futuri impiegati e non, ha stimolato il loro interesse e potrà considerare l’idea di reclutare persone dotate di particolari abilità mentali. Un tentativo, quindi, che ha un doppio scopo: quello di reclutare impiegati capaci e quello di far passare in secondo piano le vicende legate allo scandalo Datagate. Il secondo obiettivo, però, non sarà completamente raggiungibile.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.