Yulia Tymoschenko è stata rilasciata

Yulia Tymoschenko ha tenuto un discorso
in Piazza dell’Indipendenza
(Foto da www.dailymail.co.uk)

La scorsa notte, l’ex primo ministro ucraino Yulia Tymoschenko ha tenuto un discorso appassionato in Piazza dell’Indipendenza poche ore dopo essere stata rilasciata. In apparenza fragile e seduta su una sedia a rotelle per dei problemi alla schiena, ha parlato dinanzi a 50.000 persone, le stesse che da novembre hanno manifestato contro il governo di Viktor Yanukovich, da poco rovesciato: gli ultimi timori sono legati a un’eventuale guerra civile.

La folla ha ascoltato con attenzione le parole di Tymoschenko la quale, con voce rotta dalla forte emozione, ha detto: “Avete cambiato il vostro paese. Non i politici, non i diplomatici, non il mondo, solo voi“. Eroina della rivoluzione arancione di 10 anni fa, fu accusata di abuso di potere nel 2011 e incarcerata per ordine di Yanukovich. Nonostante abbia un forte appoggio, esiste anche una parte della popolazione ucraina che la vede solo come un altro membro dell’élite politica, quindi non diversa da tutti gli altri. Durante il discorso, ha poi voluto ricordare le vittime degli scontri e sottolineare l’importanza degli ultimi eventi: “Voi siete gli eroi. Gli eroi non muoiono. È stato rimosso il cancro da questo paese – e per questo è stato importante per voi rimanere sulle barricate e affrontare le pallottole dei cecchini“. E poi ha aggiunto: “Questa nazione non si inchinerà a nessuno – voi non lo permettereste. Una nuova era è iniziata oggi, un’era di persone libere, un paese libero, un paese europeo“.
Però, i rischi di una divisione dell’Ucraina permangono. Infatti, la parte orientale del paese contiene prevalentemente regioni di lingua russa (un terzo dell’intera popolazione) e quella parte di cittadini è rimasta fedele a Yanukovich, il quale recentemente è comparso in tv e ha parlato di ‘colpo di stato’ rifiutando di dimettersi e paragonando i suoi avversari ai nazisti.

Insomma, la questione è sempre improntata sulla rivalità e gli interessi dei blocchi Est-Ovest. I restanti due terzi della popolazione parlano ucraino e si sentono più vicini all’Europa. E sembrerebbe piuttosto evidente la partecipazione dietro le quinte di altri poteri, come quello americano: la telefonata tra Victoria Nuland, assistente del segretario di Stato per gli Affari europei, e Geoffrey Pyatt, ambasciatore americano a Kiev, sta facendo il giro del web, indignando numerose persone. Ora potreste interpretare tutta la vicenda in maniera più chiara.

Fonte: http://www.dailymail.co.uk/news/article-2565489/Yulia-Tymoshenko-released-prison-daughter-pictured-weeping-joy.html


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.